4 principi chiave di Kanban

L’uso della metodologia kanban si intensificò nel 21 ° secolo quando i principali attori del settore del software si resero conto di come la metodologia potesse essere efficacemente utilizzata per portare cambiamenti positivi nel modo in cui i prodotti e i servizi venivano forniti. La metodologia ha posto maggiore attenzione all’efficienza ed è stata applicata con successo a diversi tipi di industrie con successo.

 

La metodologia di Kaban è stata formulata come approccio ai sistemi incrementali ed evolutivi e al cambiamento di processo per il lavoro di conoscenza all’interno delle organizzazioni. La metodologia è focalizzata sull’ottenere le cose e i principi più importanti vengono suddivisi in circa quattro principi chiave.

 

Inizia con quello che sai

La flessibilità della metodologia kanban consente di sovrapporsi ai flussi di lavoro, ai processi aziendali e ai sistemi esistenti senza dover interrompere ciò che già esiste o ciò che viene fatto. La metodologia evidenzia naturalmente le questioni chiave che dovrebbero essere affrontate e aiuta a valutare e pianificare i cambiamenti in modo che la loro implementazione non sia del tutto problematica.

 

La versatilità della metodologia kanban consente di introdurlo in modo incrementale ai diversi tipi di organizzazione senza timore di un eccessivo impegno o persino di shock culturale. Kanban può quindi essere implementato in qualsiasi organizzazione.

 

Impegnarsi a perseguire il cambiamento incrementale ed evolutivo

La metodologia Kanban è stata progettata per soddisfare una resistenza minima durante il processo di implementazione. Pertanto si concentra su piccole modifiche incrementali ed evolutive continue al processo aziendale. I cambiamenti radicali sono spesso scoraggiati poiché tali tendenze incontrano resistenza a causa della paura dell’incertezza.

 

Osserva il processo attuale, i ruoli e le responsabilità

La metodologia Kanban riconosce i processi aziendali esistenti, accanto a responsabilità e ruoli. Tutti sono considerati di valore e meritano di essere preservati durante l’implementazione delle metodologie. La metodologia Kanban non proibisce il cambiamento ed è anche progettata per promuovere e incoraggiare cambiamenti incrementali e logici senza in alcun modo innescare la paura del cambiamento.

 

Gli atti di leadership sono incoraggiati a tutti i livelli

Questo è uno dei principi kanban più recenti che ricorda alle organizzazioni che la migliore forma di leadership deriva da azioni che coinvolgono ogni giorno le persone in prima linea nei loro team specifici. Si prevede che tutti all’interno dell’organizzazione promuovano una mentalità del kaizen o un miglioramento continuo in modo da raggiungere livelli ottimali di prestazioni come una squadra, un reparto o un’azienda. Questo principio kanban non può mai essere un’attività a livello gestionale, ma ciò che attraversa tutti i livelli all’interno dell’organizzazione.