Diritti Umani e Psichiatria: storia di errori e orrori psichiatrici

La mostra multimediale itinerante del Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani si è inaugurata a Firenze il 30 aprile 2019 e sarà visitabile fino al prossimo 6 maggio. La mostra si tiene nell’Auditorium al Duomo, in via de’ Cerretani 54/r.

Si tratta di una carrellata sulla storia della psichiatria, interamente basata su documenti storici e testimonianze, che mette in luce un passato costellato di abusi, crimini e clamorosi errori. La mostra è organizzata dal Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani Onlus, che ha scelto come tema e titolo di questa edizione “Diritti Umani e Psichiatria: storia di errori e orrori psichiatrici”.

All’inaugurazione sono intervenuti l’avvocato Enrico Del Core, il vice presidente del CCDU Alberto Brugnettini e infine Serena Perini, presidente della VII Commissione Consiliare del Comune di Firenze. Durante l’evento si è esibito il chitarrista classico di fama internazionale Flavio Cucchi.

L’allestimento consta di pannelli fotografici e didascalie descrittive, coadiuvate da documentari filmati. L’esposizione fornisce una ricostruzione schietta e a volte cruda del conflitto sommerso e non ancora risolto nel campo della salute mentale, dove la dignità e la tutela dei diritti umani vengono tutt’oggi troppo spesso calpestati a favore del controllo sociale e di enormi interessi economici, a discapito degli sforzi profusi da parte di numerosi medici per migliorare il servizio sanitario.

Il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani (CCDU), è un’organizzazione di volontariato non a scopo di lucro, finalizzata alla difesa dei Diritti Umani nel campo della Salute Mentale. Le funzioni del CCDU sono unicamente quelle di fungere da organo di controllo, scoprendo e denunciando pubblicamente le violazioni psichiatriche dei Diritti Umani nel campo della Salute Mentale.

Il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard, ha affermato: “I Diritti Umani devono essere resi una realtà, non un sogno idealistico”.

La mostra è a ingresso gratuito, da martedì 30 aprile a lunedì 6 maggio 2019.

Sede della mostra: Auditorium al Duomo, via de’ Cerretani 54/r, Firenze.

Orario: tutti i giorni dalle 10 alle 19.