Magazzino conto terzi: minima spesa, massima resa!

Il magazzino conto terzi risorsa fondamentale per le attività di e-commerce e le necessità di stoccaggio.

 

Il boom degli acquisti on line e il proliferare di e-commerce hanno creato la necessità per le imprese di sopperire a notevoli esigenze di stoccaggio di merci, ma si sa che il magazzino è un costo per l’impresa non indifferente e che, a lungo andare, può diventare un costo fisso troppo ingente.

Ma come si può dare risposta alla sempre più importate necessità e variabilità nel tempo di spazio da destinare a deposito, tenendone a bada i relativi costi?

Per avere sempre un idoneo assortimento di merci e riuscire a fronteggiare le vendite dei prodotti l’impresa può pensare di appoggiarsi ad un magazzino esterno che faccia le veci, in maniera efficiente ed efficace, alle necessità che nel tempo potrebbero variare, sia per stagionalità che per ricorrenze e picchi di vendita.

 

Come funziona e come si può utilizzare il servizio di magazzino conto terzi

 

Per far decollare un’attività, il servizio di stoccaggio merci in outsourcing può essere un punto di forza per poter essere sicuri di avere a disposizione tutto lo spazio necessario come deposito delle merci e, nello stesso tempo, essere competitivi contenendone i costi.

Spesso alla possibilità di deposito merci è possibile abbinare anche servizi correlati, come ad es. movimentazione di prodotto e preparazione ordini.

Generalmente il magazzino conto terzi è attrezzato in modo tale da poter “ospitare” varie tipologie di prodotti per dare risposta alle realtà aziendali di vari settori differenti tra loro.

 

Il magazzino, costo fisso o costo variabile?

 

Fatte tutte queste premesse, ora possiamo affermare che una volta il magazzino era sicuramente da considerare come un costo fisso, ma, con le risorse attualmente disponibili, può tranquillamente diventare un costo variabile, veramente proporzionato alle necessità ed essere riconosciuto come elemento di competitività.