Pre-workout

Non adottando le misure adeguate prima di ogni sessione pre allenamento, può sabotare i risultati, se non portare a lesioni e disturbi a lungo termine.
Pianificando in anticipo e riscaldando correttamente i muscoli, avrete un allenamento più efficace, sarete meno soggetti a lesioni e produrrete i risultati desiderati.

Ecco quali sono i tre rapidi passi da compiere per un pre-workout ottimale:

  • Mangiare 60-90 minuti prima dell’allenamento
    Molte persone arrivano in palestra senza aver assunto il giusto apporto calorico per i loro allenamenti.
    Se ti alleni subito dopo il risveglio è probabile che siano passate fino a 12 ore senza mangiare. Il tuo corpo è affamato ed è improbabile che riesca a dare il meglio di sé.
    I pasti sostitutivi vi darano l’energia e la resistenza di cui avete bisogno. Inoltre, stimolano il metabolismo contribuendo alla sintesi proteica, il processo in cui le cellule costruiscono e producono proteine.
    Per aumentare la forza, aumentare la massa magra e bruciare i grassi mira ad un pasto pre-allenamento a base di proteine magre e carboidrati ad azione lenta come il riso integrale, la farina d’avena o le patate dolci.
    Se il vostro allenamento si svolge pochi minuti dopo il risveglio, rendendo impossibile una preparazione dei pasti anche modesta, provate a mescolare un misurino di proteine del siero di latte con un bicchiere di succo d’arancia per spezzare il digiuno e fornire le sostanze nutritive necessarie per l’allenamento mattutino. Uno dei prodotti migliori per rimanere in forma e avere il giusto apporto nutritivo è il pasto sostitutivo di Probulus. Veloce e sano, è ricco di ingredienti naturali e ti sentirai sazio per tutta la giornata.
  • Usa il Foam Roller 10-15 minuti prima dell’allenamento
    Questo trattamento rompe i nodi del tessuto, migliora la qualità muscolare e aumenta la mobilità.
    Dopo soli 10 minuti su un Foam Roller vi sentirete più agili e sarete in grado di eseguire gli esercizi in modo più efficace.
    Ecco come usare il Foam Roller: Sedersi sul pavimento con le gambe diritte e il Foam Roller sotto uno dei polpacci. Usando una pressione media, guida il tuo corpo sul Foam Roller, in modo che funzioni per 6-8 volte sopra i muscoli dei polpacci. Poi passa all’altro polpaccio.
    Usate questa stessa tecnica su tendini, glutei, schiena centrale e superiore, dorsale, quad e torace.
  • Lavorare sulla mobilità dinamica 5-10 minuti prima dell’allenamento
    Non c’è niente di male nello stretching statico, quei tradizionali movimenti di stretching che abbiamo fatto per 30 secondi a testa nella palestra del liceo.
    Prima dell’allenamento, ci concentreremo sulla mobilità dinamica, movimenti del corpo intero in cui lo stretching viene tenuto per uno o due secondi in ogni posizione. Recenti ricerche hanno dimostrato che coloro che sono impegnati nel riscaldamento dinamico producono maggiori guadagni a lungo termine in mobilità e flessibilità, insieme alla forza, rispetto a coloro che fanno stretching statico o saltano del tutto il riscaldamento. Scopri di più sul sito www.probulus.it