Mercato libero: perché il passaggio avverrà solo nel 2020

Con un recente provvedimento legislativo, l’Italia ha rinviato l’obbligatorio passaggio al mercato libero a luglio 2020. Ma cosa comporterà nello specifico?

Mercato libero: cos’è?

A luglio 2020 l’Italia abbandonerà definitivamente la dicotomia tra Servizio di Maggior Tutela e Mercato Libero per adottare quest’ultimo come unico regime. Ma cos’è nello specifico il mercato libero dell’energia?

Si tratta di un tipo di mercato che obbligherà tutti gli utenti dell’attuale servizio di maggior tutela a scegliere un fornitore luce e gas del mercato libero. La struttura della bolletta rimarrà intatta, con la ripartizione tra spesa materia energia, spesa trasporto e gestione contatore, spesa oneri di sistema, imposte & IVA. Per quanto il passaggio al mercato libero sarà gratuito, le tariffe saranno tra i dati che cambieranno: i prezzi della fornitura verranno infatti stabiliti dalle varie società.

Il mercato libero premierà la concorrenza e farà sì che ci saranno diversi player in campo tra i quali scegliere.

Quali sono i vantaggi del mercato libero?

Nel Servizio di Maggior Tutela, il prezzo di luce e gas è stabilito su base trimestrale dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente. Nel mercato libero si potrà invece accedere a una serie di vantaggi con tariffe a prezzo bloccato per alcuni mesi, che permetteranno di mettersi al riparo da eventuali rincari del prezzo dell’energia.

Vi sono poi ulteriori vantaggi che vengono segnalati spesso:

  • Più concorrenza con possibilità di ottenere prezzi migliori;
  • Offerte dual, con la possibilità di avere contratto luce e gas con il medesimo fornitore;
  • Passaggio gratuito, eccezion fatta per i costi amministrativi stabiliti.

La numerosa presenza di fornitori nel mercato libero potrebbe tuttavia creare confusione. Proprio per questo è possibile utilizzare comparatori online come quello di Selectra che permette di confrontare tariffe luce e gas, ottenendo le offerte più adeguate ai propri consumi.

Tutela Simile e Placet

Per accompagnare gli utenti verso la fine del tutelato, l’Autorità ha disposto la possibilità di aderire a due ulteriori regimi tariffari.

  • Tutela Simile: contratto di un anno, non rinnovabile con medesime condizioni del tutelato;
  • Offerte Placet: prezzo fisso bloccato per un anno o variabile in base al valore all’ingrosso di energia e gas.