Perché alcuni giovani iniziano a drogarsi?

Ognuno di noi è consapevole che purtroppo al numero uno delle classifiche distruttive attualmente ci sono le droghe che attirano la maggior parte dei giovani e non solo.

Un filosofia spiega la dipendenza come un doppio problema che consisterebbe in una dipendenza fisica e mentale da sostanze chimiche, unita ad un disordine mentale preesistente (es. depressione, disturbo bipolare o altro). Questo punto di vista sostiene che la cura del disordine mentale abbia la precedenza, in quanto causa primaria della dipendenza.

Una terza filosofia sottoscrive l’idea che la dipendenza da sostanze chimiche sia prodotta da uno squilibrio chimico del sistema neurovegetativo.

Comunque il filosofo e scrittore L. Ron Hubbard dopo anni di ricerca sul campo, ha notato che la gente inizia a drogarsi per una determinata ragione: alleviare il tormento di un disturbo fisico, isolarsi nei confronti di certe situazioni della vita, vincere la noia, sentirsi meglio. Dunque i possibili motivi sono tanti quante le persone che si drogano.

Per cui dopo questa dissertazione dobbiamo chiederci: cosa si può fare a riguardo?

L’unica speranza che ci resta è l’informazione, un metodo non violento ma efficace che permette ai nostri giovani di tracciare la loro strada facendo scegliere il percorso più sano e costruttivo per il futuro!

Per questo i volontari dell’associazione Mondo Libero dalla Droga hanno distribuito gli opuscoli del programma La Verità sulla Droga agli studenti del Liceo “Filelfo” di Tolentino (MC) dove hanno consegnato centinaia di opuscoli riguardanti gli effetti sulle droghe come l’abuso di alcol, la marijuana, la cocaina, l’eroina e le metanfetamine.  

Per maggiori informazioni visita il sito www.noalladroga.it o scrivi a mondoliberodalladroga.mc@gmail.com .