Trasferisci il tuo sito sull'Hosting più performante di sempre ! Web Hosting

Come fare la pasta frolla perfetta? Consigli per principianti

Avete deciso di preparare una crostata ma non avete idea di come si prepara la pasta frolla che vi è alla base? Sicuramente preparare questo tipo di impasto richiede alcuni accorgimenti che chi non è particolarmente appassionato di pasticceria non può conoscere.

Detto ciò, niente paura: preparare la pasta frolla è comunque qualcosa di molto semplice. Leggete questa guida per carpire tutti i nostri segreti!

1. Pasta frolla: gli ingredienti

Partiamo dall’inizio: preparare la pasta frolla richiede alcuni ingredienti molto importanti. Innanzitutto la farina, che deve essere 00 o anche per dolci, poi il burro (che può essere sostituito anche con olio di semi acquistato presso chi si occupa di vendita olio online) lo zucchero, le uova, il lievito ( spesso non un’intera bustina ma pochi grammi) ed infine un po’ di scorza di limone, che però può essere sostituita anche con un po’ di aroma alla vaniglia.

Per quanto concerne il procedimento, vi consigliamo innanzitutto di sbattere le uova, unire lo zucchero, l’olio o il burro e solo dopo la farina, aggiungendola sempre poco alla volta e mai tutta insieme per non creare un impasto troppo appiccicoso e quindi molto difficile da lavorare.

2. Mai usare ingredienti freddi da frigorifero

Uno degli errori che si commette molto spesso è quello di usare ingredienti troppo freddi e non a temperatura ambiente. Usare ingredienti presi direttamente dal frigorifero comporta la realizzazione di un impasto praticamente impossibile da lavorare. Meglio quindi cacciare fuori ogni ingrediente dal frigo almeno 20 o addirittura 30 minuti prima di iniziare con l’impasto.

3. L’impasto non va mai lavorato troppo


Un ultimo accorgimento riguarda la formazione dell’impasto. Quando si comincia con il procedimento bisogna avere cura di non lavorare il tutto per troppo tempo in quanto gli ingredienti presenti cominciano a riscaldarsi e quindi quasi a sciogliersi. Questo comporta una più difficile e prolungata formazione del panetto, che successivamente andrà a riposare in frigorifero. Meglio fare quindi tutto con una certa velocità ed evitando di prolungare fin troppo i tempi di lavorazione.