Tumori colon Roma – fattori di rischio

Tumori colon Roma

– I tumori del colon-retto colpiscono il tratto finale del tubo digerente. Sono dovuti nella gran parte dei casi a una trasformazione in senso maligno di polipi, piccole escrescenze derivate dalla riproduzione incontrollata di cellule della mucosa intestinale.
Tumori colon Roma – I polipi in molti casi non danno sintomi e sono rilevati grazie alla colonscopia. Solo i polipi adenomatosi danno origine a lesioni precancerose da cui può svilupparsi la neoplasia.
Tumori colon Roma – Fattori di rischio
Diversi fattori ambientali e comportamentali sono stati associati a un aumento di rischio per il tumore del colon-retto. Numerose ricerche hanno infatti dimostrato che le persone che consumano grandi quantità di carni rosse e di insaccati, farine e zuccheri raffinati, poca frutta e verdura sono più esposte all’insorgenza della patologia. Lo stesso dicasi per i fumatori, i forti consumatori di alcolici, le persone in sovrappeso e sedentarie.
Contano anche la familiarità e i fattori ereditari in circa un caso su tre. In particolare, il rischio può essere aumentato se la patologia è stata diagnosticata in un parente stretto (padre, padre, fratello o sorella) di età inferiore a 45 anni, oppure in più parenti stretti all’interno della stessa famiglia. Ulteriori condizioni di rischio possono essere patologie intestinali come: malattia di Crohn, rettocolite ulcerosa, poliposi adenomatosa familiare (FAP) e sindrome di Lynch.
Tumori colon Roma – I Polipi del colon sono delle masse più o meno grandi di tessuto che si proiettano all’interno della sua cavità cioè nel lume.
A parte alcuni polipi infiammatori chiamati anche pseudopolipi gli altri sono neoplastici
Tumori colon Roma – Cura
ChirurgiaTumori colon Roma
Il tumore del colon-retto si tratta comunemente con la chirurgia. L’estensione dell’intervento dipende dalla localizzazione dallo stadio del tumore. Se la malattia è molto estesa possono essere asportati anche i linfonodi regionali ad essa vicini per scongiurare il rischio di diffusione delle cellule tumorali a distanza.
Il Colon è quel tratto di intestino che si estende dall’ileo all’ano.
Si divide in Colon destro e Colon sinistro.
Il Colon destro a sua volta è diviso in ceco, che riceve il materiale digerito dall’ileo, e che rappresenta il punto in cui è presente l’appendice, Colon ascendente, Flessura Epatica e parte destra del colon trasverso.
Il Colon sinistro comprende invece la parte sinistra del Colon trasverso, la flessura splenica, il colon discendente, il Colon sigmoideo o Sigma ed il Retto che ne rappresenta la parte finale.
Il materiale alimentare digerito viene riversato in forma liquida dall’ileo nel Ceco e con le contrazioni peristaltiche prosegue fino al retto.
In questo percorso viene via via disidratato per essere poi escreto in forma di feci dall’ano.
Una funzione importante del Colon è quella di assorbire acqua.
Cosa sono i polipi del colon?
I Polipi del colon sono delle masse più o meno grandi di tessuto che si proiettano all’interno della sua cavità cioè nel lume.
A parte alcuni polipi infiammatori chiamati anche pseudopolipi gli altri sono neoplastici.
La loro evoluzione è peggiorativa nel senso che compaiono generalmente come polipi benigni (adenoma) ma col tempo possono evolvere in Carcinoma che rappresenta il principale tumore del colon.
La maggior parte dei polipi del colon sono asintomatici, a volte si evidenziano con perdite di sangue con le feci o con la ricerca del SANGUE OCCULTO nelle feci.
Sono prevalentemente scoperti solo con la COLONSCOPIA che può anche essere curativa.
Molti polipi specialmente quelli piccoli, possono infatti essere asportati dall’endoscopista.
Per prevenire il cancro del colon dobbiamo fare tutti, uomini e donne, una colonscopia sopra i 50 anni di età!
Per maggiori informazioni e per approfondire l’argomento www.carlofarina.it