Una scuola elementare in Nord Carolina adotta la campagna di Gioventù per i Diritti Umani

La classe seconda elementare dell’insegnante La’Kisha Jordan ha accolto il materiale di Gioventù per i Diritti Umani e lo ha adottato facendolo proprio. Con l’aiuto di un programma educativo efficace, Jordan ha trasformato il modo in cui i suoi studenti interagiscono. Immagina che uno studente di 7 anni accusa un altro di aver rubato la sua matita: “Ho diritti umani. Sono innocente fino a prova contraria!” Risponde l’accusato. “Hai ragione. Mi dispiace”, dice lo studente che aveva messo la sua penna nel posto sbagliato.

Anche se questo suona come la fantasia di un insegnante, è esattamente ciò che succede nella classe di La’Kisha Jordan dopo aver implementato il programma Gioventù per i Diritti Umani (Youth for Human Rights, YHR). Jordan, insegnante presso la Community Charter School in North Carolina, ha incontrato YHR online diversi anni fa. Ha iniziato mostrando il video musicale anti-bullismo “United”: i bambini erano estasiati, proponendo nuovi ritmi e sceneggiature per accompagnare il video.

“Li ho visti comprendere che anche a loro in passato era capitato di aver emarginato qualcuno”, dice Jordan. Un giorno li mandò a casa con gli opuscoli di Gioventù per i Diritti Umani, dove sono spiegati i 30 Diritti Umani della Dichiarazione Universale dell’ONU. I genitori furono molto colpiti: “I miei figli continuano a ripetermi i miei diritti umani!”

Giorno dopo giorno, Jordan ha fatto conoscere ai ragazzi ognuno dei 30 diritti umani, mettendo il poster corrispondente sul muro mentre spiegava la lezione. Organizzandoli tutti in cerchio, Jordan ha invitato i ragazzi a discutere, in relazione ai singoli diritti umani, situazioni simili nelle loro vite.

La campagna di Gioventù per i Diritti Umani è composta da 30 brevi video, uno per ogni Diritto Umano della Dichiarazione Universale dell’ONU del 1948. Ogni video dura circa un minuto e mostra, tramite delle brevi storie recitate da giovani, cosa significhi quello specifico Diritto Umano nella vita di tuti i giorni, in modo comprensibile ai ragazzi delle scuole di tutto il mondo. In questo modo i ragazzi comprendo con semplicità e coinvolgimento emotivo il vero significato dello specifico Diritto Umano, che altrimenti rimarrebbe una serie di parole difficili stampate in libri che probabilmente non leggerebbero mai.

“Gioventù per i Diritti Umani” è un programma sostenuto dalla Chiesa di Scientology, fondata da L. Ron Hubbard. È attiva a livello internazionale organizzando convegni (il più recente a New York nel Palazzo di Vetro della Nazioni Unite) e lezioni sui Diritti Umani nelle scuole elementari, medie e superiori, allo scopo di diffondere la conoscenza della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo approvata dall’ONU nel 1948.

Il fondatore della Chiesa di Scientology, L. Ron Hubbard, ha affermato: “I Diritti Umani devono essere resi una realtà, non un sogno idealistico”.