Distruggidocumenti: la soluzione ideale per la tua sicurezza






Le nuove normative in fattore di privacy, per meglio intenderci il GDPR, hanno rivoluzionato la gestione dei nostri dati più sensibili. A partire dal 25 Maggio 2018 infatti, tutti i siti web hanno dovuto adeguarsi e rendersi congrui con la nuova normativa europea, onde evitare salatissime multe. Il GDPR non ha “colpito” solo le attività online ma anche i piccoli e grandi uffici. Bisogna infatti munirsi di un buon distruggidocumenti, con le dovute caratteristiche tecniche, per evitare che i dati dei clienti non possano essere sottratti da malintenzionati.

I distruggidocumenti, generalmente chiamati anche trita documenti, sono dei dispositivi meccanici che permettono di distruggere la carta in piccoli pezzi. Il mercato offre una moltitudine di referenze, più o meno economiche. Prima di procedere con l’acquisto bisogna tenere sempre in considerazione le prestazioni della macchina; è bene infatti valutare la tipologia di taglio che l’apparecchio è in grado di offrire. Troviamo infatti ditruggidocumenti con taglio a strisce o frammenti microscopici. Le versioni più perfomanti, come per esempio i distruggidocumenti kobra, permettono di distruggere anche fino a 10 fogli di carta (standard 80g) in frammenti microscopici e operando continuamente anche per 24 ore.

distruggidocumenti

Quando decidiamo di acquistare un distruggidocumenti quindi, dobbiamo tenere presente i sette livelli di taglio di sicurezza previsti dalla normativa DIN 66399. Maggiore è il livello di taglio infatti, maggiore la sicurezza e ovviamente molto più alto sarà il prezzo del trita carte.

Siete quindi ancora in tempo per mettere il vostro ufficio a norma con le ultime norme vigenti in materia di GDPR. Non vi resta che scegliere il distruggidocumenti migliore per le vostre esigenze e soprattutto tasche.