Quante tipologie di dolci esistono? Ecco le più comuni!

Quando si parla di dolci si tende a considerare questa categoria come un qualcosa di eterogeneo, quasi come se non ci fossero differenza tra impasti, procedimenti e quant’altro. La verità è che il mondo della pasticceria è ricco di una molteplicità di ricette, tutte diverse tra loro per geografia, tradizioni, caratteristiche e soprattutto gusto al palato. Esistono 3 categorie molto comuni di dolci, che assaggiamo e in cui ci cimentiamo spesso, senza neanche accorgercene. Ma di quali preparazioni stiamo parlando? Eccole svelate in questa guida.

I dolci al forno

I dolci al forno sono quelli che richiedono, giustappunto, una cottura tramite forno. Parliamo quindi, della maggior parte delle preparazioni che popolano la pasticceria nostrana ma soprattutto internazionale. Si parte, ad esempio, con i dolci a base di pasta frolla, o composto da Pan di Spagna, le basi per torte sicuramente più comuni ed utilizzate. Per poi passare ai biscotti, piccole formine sempre di pasta frolla, comunemente cotti per ben due volte. Tra i dolci cotti al forno, abbiamo anche quelli a base di pasta choux, comunemente utilizzata per la composizione di bignè oppure eclairs, tipicamente francesi.

Dolci al cucchiaio

I dolci al cucchiaio si presentano in una forma decisamente diversa rispetto agli altri. Molto spesso si mangiano in tazze, bicchieri o comunque tazzine. Parliamo di classici dolci del panorama della pasticceria, però presentati in porzioni singole e all’interno di strutture circoscritte. Esiste, ad esempio, il tiramisù al cucchiaio, stratificato come fosse un tiramisù normale, ma all’interno di un bicchiere molto alto. Anche il gelato è un dolce al cucchiaio, come la granita, la crema catalana o la semplice panna cotta servita in una molteplicità di ristoranti. Parliamo, quindi, di dolci da assaggiare muniti di cucchiaino, in modo molto elegante.

Dolci alla piastra

I dolci alla piastra sono sia facili da preparare a casa che in pasticcerie Brindisi, Palermo e così via. Parliamo di piatti dalla cottura veloce, che si attua in semplici piastre. Un esempio? I pancake, davvero famosi negli Stati Uniti, ed ultimamente in voga anche in Italia; o le crepes, simili ai pancake per gusto, ma leggermente più sottili. Insomma, cotture molto semplici per dolci che comunque sortiscono il loro effetto.