Dalmine LS realizza un magazzino autoportante per lo stoccaggio delle mele






In nord Italia e più precisamente in Val Venosta (BZ) troviamo uno dei regni incontrastati di meleti. È in queste terre ricche di frutti che Dalmine LS, azienda leader nella scaffalatura industriale, sta realizzando un impianto di stoccaggio per la preparazione del prodotto finito (cassette, cassettine, sacchetti di profumate mele).

Le mele vengono infatti raccolte nel mese di settembre e poi stoccate in contenitori di plastica. Da qui parte la fase di ‘ricovero’, ovvero lo spostamento in locali in cui, grazie alla riduzione d’ossigeno, viene fermato l’avanzamento del processo di maturazione.

Con l’obiettivo di soddisfare le esigenze del mercato, che pretende sempre le mele sulle nostre tavole, a turno queste vengono svegliate dal loro letargo. Comincia così il percorso finale che prevede una rigidissima selezione di colore, peso e forma che avviene grazie ad una macchina fotografica da 100 fotogrammi al secondo.

Terminata la selezione, le mele vengono nuovamente stoccate nei contenitori di plastica che, sovrapposti nel numero di tre, andranno a formare le unità di carico che troveranno posto nell’impianto automatico di Dalmine LS. Le scaffalature ospiteranno 12.000 tonnellate di mele che, ogni giorno, raggiungeranno i mercati di tutto il mondo.