Assistenza informatica: come gestire hardware e software

Hardware e software sono due componenti importanti per l’azienda, quindi è necessario che il proprio servizio di assistenza informatica li copra nel modo corretto.

 

 

L’investimento in computer, database, software, ecc. è un passaggio chiave nell’economia di un’azienda, perciò, prima di acquistare qualsiasi risorsa di questo tipo, è necessario assicurarsi che sia quella giusta per la nostra azienda.

Proprio per questo esistono i servizi di assistenza informatica e di consulenza sistemistica, che ci aiutano a trovare la strumentazione più adatta. Tuttavia, affidarsi ciecamente ad un provider, per quanto qualificato possa essere, non è sempre una buona idea. L’ideale sarebbe confrontarsi con il fornitore per vedere se effettivamente è ciò che fa al caso nostro.

Ecco quindi una serie di domande e questioni da sottoporre al provider.

 

Questa soluzione è in linea con le mie necessità?

Acquistare software e attrezzature per ottenere prestazioni che vanno oltre i nostri bisogni e i nostri obiettivi rischia di essere uno spreco di denaro. Per questo è necessario stabilire le proprie priorità e valutare la soluzione proposta in base ad esse.

 

I software sono compatibili con il mio hardware?

Molti servizi propongono pacchetti all’avanguardia e innovativi, ma alcuni di essi potrebbero non essere adatti alla propria attrezzatura. Come nel punto precedente, l’importante è evitare sprechi, puntando ad una soluzione che sia l’ottimale per il nostro caso.

 

Come vengono gestiti gli aggiornamenti?

Aggiornare costantemente i sodftware è fondamentale per garantire che i nostri sistemi siano sicuri e lavorino al meglio. Ecco perché è bene capire se il fornitore è in grado di assicurarci aggiornamenti costanti ed efficaci e che prezzo ha questo servizio.

 

C’è la possibilità di avere il cloud computing?

Disporre di un sistema di cloud computing significa avere hardware e software in Rete, il che permette un grande risparmio (manutenzione, aggiornamenti, ecc) e, allo stesso tempo, un grande miglioramento delle performance (più spazio d’archiviazione, migliore condivisione dei documenti, libertà di lavoro). Perciò, se il provider offre questa possibilità, dovremmo prenderla assolutamente in considerazione.