DORIAN GRAY: “QUASAR” è il secondo singolo estratto dall’album moonage mantra






Atmosfere surreali e ipnotiche si mescolano alla maestria di Blaine Reininger, fondatore, dei Tuxedomoon, ospite di questo brano

Lo sport estremo più pericoloso è stare lontani dalla vita. “Quasar” offre le istruzioni per non ricascarci più. Dopo “Dimenticare Burroughs” i Dorian Gray propongono un nuovo estratto da Moonage Mantra avvolgendo il pubblico in un’ambientazione sonora dentro la quale Blaine Reininger canta e suona come non mai.

Quasar” è estratto dall’album “Moonage Mantra”, il settimo album dei Dorian Gray. Il disco, uscito lo scorso marzo, vede la partecipazione di Blaine Reininger (Tuxedomoon), Luca Masseroni (Tre allegri ragazzi morti) e Sebastiano de Gennaro (Calibro 35 / Le luci della centrale elettrica), oltre che dei disegnatori Davide Toffolo, Ausonia, Andrea Bruno, Gildo Atzori e Marino Neri, autori dell’artbook che accompagna l’album.

Etichetta discografica: Cassavetes Connection

I Dorian Gray sono:

Davide Catinari _ voce, synt, loops

Samuele Dessì _ chitarre, tastiere, programming, loops, cori

Nico Meloni _ chitarre 

Andrea Viti _ basso, pedali, percussioni, cori 

BIO

I Dorian Gray sono un gruppo musicale alternative rock formatosi a Cagliari nel 1989. Ha all’attivo sette dischi, il primo dei quali si intitola “Shamano”, uscito nel 1992. Le successive pubblicazioni sono “Matamoros” (1995), “Il veleno della mente” (1997), “Tempi supplementari” (2005), “Forse il sole ci odia” (2008), “La pelle degli spiriti” (2013) e “Moonage Mantra” (2017). I Dorian Gray furono la prima formazione europea ad esibirsi nella repubblica cinese con un tour vero e proprio di dieci date in cinque città, e in generale la loro carriera li ha portati ad esibirsi con continuità in Italia e nel mondo, contando Londra, Berlino, e Toronto fra le ultime tappe. Tra i premi ricevuti, il Premio Lunezia e il Premio MEI alla carriera.

Attualmente la formazione è composta da Davide Catinari, Samuele Dessì, Nico Meloni e Andrea Viti.