Come pulire e mettere via il piumone, 5 consigli da Centro del Materasso






La Primavera è arrivata e ormai il freddo sta lasciando il posto a giornate sempre più calde, lunghe e soleggiate. Inizia anche il periodo delle grandi pulizie e tra queste rientrano il lavaggio del piumone letto, che tanto ci ha scaldati e coccolati durante l’inverno.

1. Lavare in lavatrice o a mano? Si può fare in entrambi i modi, basta seguire alcuni accorgimenti.

Se opti per la lavatrice, assicurati che la capienza sia adeguata e non usare candeggi a cloro. Scegli un ciclo di lavaggio delicato, circa 30°, e fai un secondo ciclo senza sapone, per risciacquarlo adeguatamente. Se vuoi lavare il piumino letto a mano, oltre a non usare candeggi a base di cloro, ricordati di

sciacquare abbondantemente il piumone. Non dovranno più esserci tracce di sapone nell’acqua di risciacquo.

2. Asciugarlo al sole? No, meglio al vento.

La fase dell’asciugatura è molto importante: la piuma infatti, essendo un materiale organico, se non bene asciutta prende un pessimo odore. Per asciugarlo all’aperto la situazione ideale è con il vento, che muove di continuo la piuma bagnata consentendogli di asciugarsi meglio. Meglio non esporlo al sole diretto, potrebbe ingiallirlo.  In alternativa puoi ricorrere all’asciugatrice. In questo caso accertati della pulizia della stessa, soprattutto se utilizzi le lavanderie self-service, e di aver strizzato bene il piumone.

3. Si può igienizzare e donargli nuova vita? Sì, ma solo presso centri specializzati.

Se desideri una pulizia più profonda, che ridoni nuova vita al tuo piumino letto, morbidezza ed elasticità all’imbottitura, puoi recarti in centri specializzati che offrono trattamenti specifici con detersivi sviluppati esclusivamente per imbottiti in piuma e piumino. Se abiti nelle zone di Mestre, Treviso o Padova, puoi rivolgerti al Centro del Materasso che offre questa tipologia di servizio.

4. Come riporre il piumone? Mai usare custodie in plastica.

Per mettere via il tuo piumino letto utilizza la sua custodia originale. Se non l’hai conservata puoi usare un telo di cotone. Importante è non usare mai buste di plastica che non lo farebbero traspirare.

5. Come farlo durare più a lungo? Niente coperte, battitappeto e aspirapolvere.

Per mantenere più a lungo il tuo piumino sarebbe meglio non porci sopra coperte, che ne ridurrebbero la traspirabilità, e non usare battitappeto o aspirapolvere, il cui stress meccanico rischierebbe di rompere le fibre, causando la dispersione del calore generato dalle piume.