Industria chimica: il passaggio a una maggiore efficienza energetica

Gli esperti di aria compressa concordano sul fatto che ci sia un determinato numero di modi in cui gli impianti industriali possono migliorare l’efficienza energetica grazie all’uso dell’aria compressa. Tuttavia molte piante sono sviluppate ignorando questo aspetto fondamentale, che spesso viene considerato solo quando si presentano problemi.

Migliorare l’efficienza energetica e ridurre l’impronta di carbonio sono i principali obiettivi che spingono l’industria chimica ad utilizzare una tecnologia di compressori più efficiente, secondo gli esperti in consumo aria compressa. Quando si considera un sistema, ci sono tre domande importanti da porsi:

  • Come si seleziona il compressore più efficiente per un determinato sistema?
  • Quale apparecchiatura a valle è coinvolta in quel sistema?
  • Come ottimizzi l’intero sistema per tutta la durata del compressore e delle sue apparecchiature associate?

Gli step per migliorare l’efficienza energetica

Gli esperti di aria compressa raccomandano di adottare queste misure specifiche per il miglioramento dell’efficienza energetica:

  • Effettuare un controllo aereo per stabilire i parametri chiave di prestazione del proprio sistema di aria compressa e delle relative attrezzature.
  • Collabora con un esperto compresso per determinare la migliore tecnologia per i tuoi specifici processi di impianto.

L’industria chimica mostra un maggiore interesse per i compressori di tipo oil-free perché possono risparmiare in media dal 20 al 25% sul consumo di energia e, con gli essiccatori senza riscaldamento, gli impianti possono avere una perdita di spurgo del 15-20% che può essere risparmiata utilizzando il calore senza perdite degli essiccatori del compressore.