Il progetto Pasto Buono di Gregorio Fogliani approda al Gran Premio d’Italia

Fondata da Gregorio Fogliani, Presidente di Qui! Group, Qui Foundation ha aderito all’iniziativa "Kiss Mugello – Keep it Shiny and Sustainable", approdando al Gran Premio d’Italia di MotoGP.

Gregorio Fogliani, Presidente di Qui! Group

Pasto Buono: nuove iniziative per il progetto di Gregorio Fogliani

QUI Foundation, la onlus fondata dal Presidente di QUI! Group Gregorio Fogliani per sostenere progetti solidali in ambito sociale, ha aderito all’iniziativa "KiSS Mugello – Keep it Shiny and Sustainable", coordinata dall’innovativa start-up milanese Right Hub. L’impegno delle due realtà nel promuovere la sostenibilità si è manifestato anche durante il Gran Premio d’Italia di MotoGP: all’Autodromo del Mugello è sceso in pista Pasto Buono, progetto ideato e sostenuto dal gruppo che si batte contro gli sprechi e che trasforma le eccedenze alimentari in risorse per famiglie in difficoltà e indigenti.
Quelle recuperate da QUI Foundation in occasione dell’evento sportivo che si è tenuto nel weekend del 4 giugno sono state donate alle organizzazioni non profit del territorio: la onlus si è avvalsa anche del contributo dell’Emporio della Solidarietà. Il programma "KiSS Mugello", progettato dalla milanese Right Hub certificata BCorp e promosso da FIM (Federazione Internazionale del Motociclismo), DORNA, IRTA, è giunto quest’anno alla quinta edizione: per Gregorio Fogliani rappresenta un’opportunità di "sensibilizzare ulteriormente l’opinione pubblica nella lotta allo spreco alimentare, aiutando ancora più persone. Il tutto senza dimenticare l’impatto ambientale, grazie all’abbattimento dei costi di smaltimento dell’organico e alla riduzione dello spreco energetico".
"Per noi aiutare chi ha più bisogno è un dovere civile" ha aggiunto il Presidente e fondatore di QUI! Group, specializzato in servizi di welfare aziendale, sistemi di pagamento e programmi di fidelizzazione, sottolineando che dal 2008, anno di nascita di Pasto Buono, sono stati raccolti e distribuiti più di 850.000 pasti sani, invenduti e perfettamente conservati. Quotidianamente i "volontari delle Onlus e degli enti con cui collaboriamo, tra cui Caritas, Comunità di Sant’Egidio, City Angels e Croce Rossa, ritirano il cibo invenduto presso gli esercizi commerciali per donarlo a chi ha più bisogno". Oltre a Milano, il progetto ha raggiunto anche Genova, Roma, Cagliari, Firenze, Napoli, Civitavecchia e Porto Torres.
Gregorio Fogliani ha inoltre ricordato gli intenti con cui ha dato vita a questa iniziativa, partner del FAO Save Food Program e riconosciuta dalla Commissione UE come best practice nella lotta allo spreco alimentare: "È nata nel 2008 anche per dare una risposta alla crisi finanziaria globale: oltre che combattere lo spreco aiutando il pianeta, aiutiamo anche la comunità civile. Se tutti i pubblici esercizi mettessero a disposizione almeno 20 pasti al giorno, si potrebbero distribuire oltre 7 milioni di pasti quotidianamente". In quest’ottica anche il Gran Premio d’Italia rappresenta "l’occasione perfetta per far entrare in pista la solidarietà e la sostenibilità".