Strani rumori in casa? Può trattarsi di tarli del legno






Spesso può capitare quando si è in casa di udire strani rumori simili a un ticchettio, avendo la netta sensazione che gli stessi provengano dai mobili o dalle strutture in legno presenti all’interno della nostra abitazione. La presenza dei tarli del legno, per i quali è necessario un trattamento antitarlo ecocompatibile, non si manifesta soltanto attraverso la presenza dei tipici fori, ma esistono anche altri campanelli d’allarme che dobbiamo imparare a riconoscere.

Generalmente gli infestanti del legno non producono alcun tipo di rumore durante il processo di perforazione del legno, ma in natura esistono alcune specie di tarli che al contrario lo fanno. In precedenza avevamo parlato di una famiglia di tarli chiamati cerambicidi, la cui caratteristica principale è quella di rosicchiare il legno quando si alimentano, procurando un forte rumore.

Ma il tarlo rumoroso per antonomasia si chiama Xestobium Rufovillosum, conosciuto principalmente con il nome di “Orologio della morte”. Questo parassita è il più grande della famiglia degli Anobidi (è lungo 7 mm), e lo si riconosce grazie al suo colore bruno-rossastro e a ciuffi di pelo sul dorso gialli, oltre alle antenne corte di cui è dotato. La sua particolarità è quella di accoppiarsi all’interno delle gallerie presenti all’interno del legno.

Ed è proprio questo aspetto che lo contraddistingue rispetto a tutti gli altri. Il rumore che esso è in grado di produrre altro non è che il suo richiamo sessuale. Per richiamare l’attenzione del tarlo femmina al fine di riprodursi, questo tarlo è in grado di sbattere la testa contro le pareti del legno a intervalli regolari: il risultato è quello di dar vita a un ticchettio costante e percettibile dall’orecchio umano. Le sue prede preferite sono prevalentemente legni massicci e duri, come castagno, quercia, noce, faggio ecc, presenti soprattutto in luoghi umidi. L’umidità e i funghi sul legno, infatti, favoriscono il loro sviluppo.

Pertanto, è importante fare attenzione qualora ci accorgessimo di strani rumori all’interno della nostra abitazione, perché la capacità di questa specie di infestanti di creare danni molto seri a travi, mobili e strutture in legno è realmente elevata. Trattamentoantitarlo.net, azienda specializzata nel trattamento antitarlo Puglia, Calabria, Basilicata e Campania e in tutta Italia, utilizza il suo blog proprio per informare gli utenti su come imparare a riconoscere il pericolo tarli e correre tempestivamente ai rimedi più adeguati.