Giorgano Bruno in Pop Art

Statua di Giordano Bruno a Campo de Fiori – Roma (ARTE 21)

Piazza Campo de’ Fiori è il luogo dell’eterno omaggio a Giordano Bruno, e quest’opera pop art di Bonaventura e’ una straordinaria rappresentazione del pensiero del grande filosofo, la supremazia dell’immaginazione sull’esperienza sensoriale. Come apprendiamo dalle prime opere di Giordano Bruno, tutte le entità si mostrano a noi come risultante di un ideale ombrato, quindi mediato, dalla nostra mente, ed e’ proprio una Immaginazione visionaria che puo’ aprirci ad una vera conoscenza. La soluzione artistica qui proposta si candida come viatico in questo viaggio a ritroso verso l’infinito, verso Dio; trasmutando il dato sensibile si propone disvelatore dell’idea primigenia.

Gli strumenti che l’artista utilizza per accompagnarci in questo quadro sulle orme del pensiero sono i tratti che si distinguono in gran parte della sua produzione: l’uso della massa cromatica a scomporre la prospettiva dell’occhio umano; l’apparente ricerca empirica dell’opera, suggerita dall’indefinitezza delle forme, delle figure e dei margini di colore, del tutto smentita da un calibratissimo e sapiente uso delle tonalità complementari; la scelta univoca del punto d’osservazione e la sovrapposizione visiva di tracce aliene e contemporaneamente amene, all’unisono irreali ed intime.

In questa piazza, dove all’alba del diciassettesimo secolo Giordano Bruno e’ stato prima ammutolito con una morsa e quindi bruciato vivo, oggi, nell’opera di Bonaventura, ardono i palazzi e le altre costruzioni, arde il cielo e tutto e’ avvolto dalla fiamma del rosso in continuo movimento centripeto e del giallo alla ricerca di soffocate vie di fuga. Tutto brucia dunque, ma non piu’ Giordano Bruno, reso impermeabile al consumarsi del tempo dal colore viola della purificazione.

Il cerchio è chiuso, con grande forza l’opera spazza via l’idea ombrata di questo luogo, e come puro atto gnoseologico ci consegna la realtà nella sua concretezza: cio’ che l’uomo ha consegnato alle fiamme è pura Genesi del pensiero umano stesso.

Altri quadri di Bonaventura su questo sito.