Benefici della meditazione yoga per psiche e fisico | JOY Free Press

Benefici della meditazione yoga per psiche e fisico

Per chi è alle prime armi con questa disciplina, molti guru ed esperti consigliano di prestare particolare attenzione alle lezioni di yoga. L’attenzione è di vitale importanza per la pratica, soprattutto se si parla di meditazione yoga. D’altronde, essere concentrati è vitale anche per affrontare la vita quotidiana. Quando si pratica questa particolare tecnica olistica, tutta l’attenzione è rivolta all’ascolto delle proprie sensazioni emanate certamente dal corpo, ma anche dal proprio spirito. Il respiro è l’unica guida: attraverso il ritmo della respirazione, ci si focalizza sulla propria concentrazione e si è focalizzati sul presente, senza nessun altra distrazione. Al tempo stesso, i muscoli si rilassano, la mente si svuota e finalmente non si sente più lo stress. Questo è uno dei motivi per cui le persone si approcciano a questa pratica meditativa: la ricerca della cosiddetta pace interiore e la sconfitta definitiva dello stress quotidiano, dato dai problemi, dalla famiglia, dal lavoro e dalla vita troppo frenetica. Sedersi a meditare è una pausa da tutto per rigenerarsi e curare la propria anima.

 

L’approccio giusto per una corretta meditazione yoga

 

Quando ci si siede per meditare, ci si può aspettare di tutto. Di solito, pervade la sensazione che la mente venga inondata di pensieri ed aspettative, innescando un circolo vizioso da cui è difficile uscirne. Inutile pensare alle cose da fare dopo la meditazione, perché essere del tutto deconcentrati e non focalizzare il proprio obiettivo, lo yoga farà più male che bene e verrà la voglia di abbandonare questa disciplina olistica. Come fare per meditare meglio? Le prime volte è del tutto normale avere delle difficoltà, non è facile isolarsi e cercare di svuotare la mente per raggiungere un benessere psicofisico particolare. Prima di tutto, è bene avere la guida di un guru esperto e qualificato per la pratica yoga: eviterà la frustrazione dei primi fallimenti e correggerà i comportamenti scorretti, come ad esempio il modo di respirare o le stesse posizioni. Unica cosa importante è approcciarsi a meditare con un atteggiamento molto positivo e con delicatezza e dolcezza. Pochi consigli: trovare una posizione comoda, essere costanti e focalizzarsi sui respiri, oltre a mantenere una certa costanza.

Condividi