Originale vs Compatibile | JOY Free Press

Originale vs Compatibile

Quando si fa la spesa per rifornire il proprio ufficio, una delle voci che pesa maggiormente sul conto è, certamente, quella relativa ai toner.
La diatriba principale è sempre quella: meglio preferire un toner originale, che dà la garanzia di buon funzionamento e ottima qualità dei materiali utilizzati, o scegliere un toner compatibile, dal quale si ottiene comunque un buon risultato, ma ad un prezzo decisamente più basso?
Come sempre, la valutazione è soggettiva e dipende molto dalle esigenze, dalle aspettative, dall’uso che se ne fa e da cosa si stampa abitualmente.

Del toner originale non si pagano solo il marchio e la pubblicità anche se, indiscutibilmente, sono due voci che incidono pesantemente sul prezzo finale, ma si paga anche la più alta qualità dei materiali impiegati come, per esempio, una polvere di carbone più fine che dà la sicurezza di un risultato di stampa perfetto, preciso, netto.
Il toner compatibile è, invece, prodotto da un brand diverso dalla casamadre ma si adatta ugualmente alla stampante di marca per forma, per dimensioni del serbatoio e per sfumatura di pigmento.
In pratica una copia quasi perfetta dell’originale ma a metà prezzo.
Solitamente funzionano bene. Soprattutto se si tratta di dover stampare testi scritti o immagini non troppo elaborate, la differenza col risultato dell’originale è davvero minima.
I problemi che possono sorgere con l’utilizzo di un toner compatibile sono, piuttosto, di natura pratica: a volte la cartuccia entra a fatica o non si adatta perfettamente o il microchip non è esattamente allineato e quindi si possono ricevere messaggi di errore o di esaurimento inchiostro quando non è così, rischiando di buttare via prodotto ancora utilizzabile e neutralizzando, in questo modo, il risparmio iniziale.
Oppure si può avere il dubbio che il contenuto del toner non sia di quantità o di qualità identica a quello originale.

In conclusione si potrebbe fare la scelta migliore per sè considerando quali sono le proprie personali esigenze.
Se si vuole la perfezione sia nella stampa sia nella praticità e comodità di utilizzo, meglio preferire un toner originale che dia tutte le garanzie del caso, magari sfruttando l’ecommerce.
Girando su internet non è difficile trovare offerte molto vantaggiose, soprattutto se si acquista più di un prodotto, ammortizzando le spese di spedizione.
Se invece non si hanno grosse pretese e si utilizza la stampante perlopiù per testi o immagini che non richiedono la perfezione, allora vale la pena di scegliere un toner compatibile e risparmiare.
Una menzione doverosa alla terza alternativa, ossia i toner rigenerati, che non sono altro che cartucce ricaricate dopo l’esaurimento.
Hanno prestazioni inferiori e non sempre in buon rapporto col prezzo al quale sono proposti, non molto più basso di quello di un toner originale.
Hanno, però, la qualità di limitare l’emissione di sostanze nocive e quindi, il più delle volte, chi li sceglie lo fa principalmente per un ideale ecologico.

Condividi