Tutto quello che devi sapere sulla ricostruzione unghie

Tutto quello che devi sapere sulla ricostruzione unghie

Considerando i metodi che ogni estetista utilizza nel proprio lavoro quotidiano, quali possono essere considerati  i migliori gel per la ricostruzione delle unghie?

Approfondiamo solo un po’ : ormai non vi è dubbio per nessuna donna, giovane o meno giovane, che le unghie possono presentare sacche di fragilità e inestetismi piuttosto marcati.

I moderni ritmi, veloci e colmati da molti impegni, spesso impediscono di prestare cura ai dettagli dell’aspetto.

Fra questi certamente le mani, e le unghie in particolare : un punto di attenzione importante nell’aspetto femminile.

La ricostruzione delle unghie è consigliato da molte estetiste che supportano le signore di ogni età nel migliorare il proprio aspetto.   Come è noto questa tecnica consiste nell’applicare unghie artificiali e i metodi sono prevalentemente tre :

  1. metodo a due componenti (acrilico)
  2. metodo di indurimento alla luce
  3. metodo della polvere di seta

Nel primo caso una polvere modellante, o un gel sintetico, vengono miscelati con un liquido speciale : una mescolanza dall’odore poco piacevole che indurisce all’aria. Il risultato sono unghie scolpite.

Metodo efficace per coprire vecchi inestetismi (specie per chi nutre ancora il vizietto di mordersi le unghie) ma che tende, inevitabilmente, a sottolineare l’artificio : l’acrilico risulta un materiale poco elastico e nell’applicazione talvolta si tende a rinforzare lo strato di prodotto applicato per renderlo meno fragile nell’uso quotidiano delle mani.

Il secondo metodo è il più utilizzato e dona una parvenza naturale e di maggior brillantezza rispetto al primo : l’indurimento alla luce prevede l’esposizione ai raggi di una lampada UV o Led, di un gel  dalla consistenza viscosa e inodore,  applicato sull’unghia in due o tre strati.

La duttilità e modellabilità del materiale durante la ricostruzione lo rende il metodo più comodo da adottare, attenzione però all’esposizione della mano ai raggi UV senza una crema protettiva o un guanto apposito.

Il terzo metodo alla polvere di seta  (detta anche fiberglass) prevede la ricopertura di tutta la superficie dell’unghia da uno strato di seta (o di lino) auto incollante o applicato con uno speciale collante : l’applicazione di uno smalto “tradizionale” è l’ultimo passaggio.

Questa pratica è da considerare solo per unghie senza difetti ne problemi ma che, semplicemente, necessitino di un rinforzino o di “apparire in società”.  Modalità che dura di meno nel tempo ma come si capirà è anche quella meno impegnativa e dall’applicazione veloce.

Spiegato ciò torniamo al punto di partenza : quali sono i gel migliori per la ricostruzione delle unghie ?

La qualità dei gel utilizzati è molto importante, anche per conservare in buono stato le unghie naturali e non lasciare che la manutenzione dell’estetista sia solo una mera copertura degli inestetismi.

Anzitutto la scelta deve partire da due elementi importanti : la qualità deve prevedere l’uso di materie non cancerogene, e il prodotto è certamente migliore se il produttore specifica che, a seguito di studi e sperimentazioni,  sia ritenuto antiallergico.

Diversi tipi di gel possono anche essere mixabili per donare maggiore spessore all’unghia, ma i mix è sempre preferibile farli fare da professionisti del nails.

Fra le migliori marche troviamo certamente Kilua che produce diversi gel di qualità medio alta.

Ezlow invece può esser considerata a ragione una qualità alta : così come il prezzo, ma d’altronde “se bella si vuole apparire”…  Fra l’altro ha dato ai natali alla prima accademia italiana (nel Lazio) di nail art.

NSI (Nail System International)  produce sia gel che acrilici, ottimi prodotti per altro supportati da frequenti seminari completamente gratuiti e itineranti in tutta la penisola, nell’ambito dei quali si dimostrano metodi e nuovi prodotti.

Professionalils si distingue per prezzi bassi che non incidono su una elevata qualità : fra le più usate nei centri estetici (il nome dell’azienda la dice lunga).

Queen Nails , azienda made in Italy, molto nota per il prodotto acrilico, sono conosciuti anch’essi nel settore come seri e professionali.

RobyNails  è un brand che segue molto il filone dei gel.

NailArt invece , milanese 100% , si distingue per ottimi gel con costi molto contenuti.

Infine da segnalare Nail Design Euro Discount : è molto noto per l’applicazione di prezzi molto bassi su prodotti che si scelgono da casa, listino colmo di gel colorati.