Cucce per Cani: Ecco delle Curiosità | JOY Free Press

Cucce per Cani: Ecco delle Curiosità

Quando si decide di prendere un nuovo amico a quattro zampe, inizia tutta la preparazione per far si che la casa sia per lui un luogo accogliente ed adatto ad ospitarlo. Ciotola per l’acqua, per le crocchette, biscottini, spazzola per cani e molte altre accortezze per non far mancare nulla al nuovo membro della famiglia. La cuccia per cani è un elemento chiave che però non sempre è presentato al cane in modo adatto, così da venir usata raramente se non mai. Il cane, appena vede la cuccia, non sarà capace di riconoscere il suo scopo, e a volte potrà anche esserne intimorito, per questo bisogna fin da subito fargli capire a cosa serve e che non è un oggetto di cui avere paura. Ecco quindi delle curiosità che potranno aiutarvi a introdurre il cane alla sua nuova “dimora” e permettergli di dormire tranquillamente nella sua cuccia, senza cercare di rubarvi il posto nel letto.

 

Quando il Cane Rifiuta la Cuccia

La cuccia può essere rifiutata dal proprio cane più spesso di quanto è noto accadere. Succede soprattutto quando si prende un cane nuovo e ci si aspetta che riesca a dormire da solo in una stanza diversa dalla nostra, nella sua cuccia. Inizialmente il cane, se introdotto in un nuovo ambiente, ha bisogno di avere delle sicurezze e l’unica sicurezza che ha per ora siete voi. Assicuratevi di creare fin da subito un legame forte con il vostro cane e di fargli capire che con voi è al sicuro. Mostrate loro affetto e non lasciatelo solo. Per le prime settimane l’ideale è quello di mettere la cuccia vicino a dove dormite voi, perché mettendolo da solo potrebbe sentirsi impaurito. Per farlo entrare nella cuccia basterà metterci dentro un maglione con il vostro profumo o dei giochi o dei biscottini per cani che gli facciano capire che si tratta di un luogo familiare. Se anche questo non dovesse funzionare si raccomanda di usare dei feromoni sintetici che facciano sentire il cane al sicuro. Con l’avanzare delle settimane potrete spostare la cuccia in un altro luogo, inizialmente solo di giorno, mettendola vicino a dove il cane mangia e facendogli delle carezze nei pressi della cuccia.

 

Perché il cane ulula di notte

Spesso i cani di notte ululano, disturbando noi e i vicini. Il loro comportamento viene da quello dei lupi che, ululando, richiamano il branco disperso. Nei cani può essere un ululato di sofferenza in quanto ci fa capire che stanno cercando qualcuno. È possibile che stiano ululando se sono da soli, specialmente di notte, magari all’aperto. Per farli smettere basta portarli dentro: la sola vostra presenza farà sentire il cane meno solo e lo rassicurerà. Si può anche, in alternativa, pensare di prendere un altro cane ma attenzione: non deve abituarsi all’ululato del primo, per questo sarebbe meglio prima far sentire il cane meno solo facendolo dormire all’interno, e poi farlo tornare all’esterno con un altro cane.

 

Posizioni in cui Dormono i Cani

Una cosa che non molti sanno è che i cani, di norma, dormono 10 ore. A seconda della loro razza questa durata potrebbe estendersi fino a una durata di 16, ma il modo in cui dorme il cane può dire molto sul suo carattere e su come si senta. Quando i cani dormono acciambellati non sono mai rilassati e può essere un segno di debolezza. Infatti, i muscoli della schiena sono tirati e questa è una posizione di difesa: nascondono le zampe, gli organi interni e la gola sono ben protetti, coprono il muso con la coda e sono pronti a scattare. La posizione è usata anche quando vogliono mantenere il proprio calore corporeo. Quando invece i cani dormono su un fianco, con la testa appoggiata per terra vuol dire che si sentono un po’ più sicuri di se stessi e dell’ambiente che li circonda, ma sono comunque pronti ad alzarsi, al primo rumore che potrebbe interessargli come l’apertura del frigo o della porta. Il cane che invece dorme a pancia in su è un cane molto sicuro di se stesso: la pancia e la gola sono completamente non protetti e questo vuol dire che si sente completamente a suo agio nel luogo dove si trova.

Condividi