Lavori in casa? Tutto sulle detrazioni per ristrutturazioni edilizie

Anche nel 2017 sarà possibile chiedere le detrazioni sui lavori edilizi di ristrutturazione degli immobili. Ma qual è il provvedimento legislativo di riferimento? A chi bisogna rivolgersi in casi come questi?

Siete indecisi se ristrutturare o meno il vostro appartamento perché avete paura delle spese da affrontare possano triplicarsi da un momento all’altro? Niente paura! Non dovete per forza chiedere prestiti spaventosi, nel tentativo di essere coperti per eventuali fuori programma perché anche il prossimo anno sarà possibile far fede ad alcuni aiuti statali non indifferenti. Sono in arrivo grandi novità per chi ha intenzione di ristrutturare casa. Differentemente per quanto è avvenuto nel 2016, il governo ha deciso di prolungare la data di accesso alla Legge di Stabilità fino al 31 dicembre del 2017. Le innovazioni presentate da questa legge riguardano proprio le detrazioni che ogni italiano può richiedere sulle spese da sostenere per i lavori che dovrà effettuare nel proprio immobile. Per accedere a questo tipo di detrazione basta solo l’immobile si trovi nel territorio nazionale, ciò implica che se questo si trova fuori dal territorio di pertinenza non sarà sufficiente la nazionalità.

Per quanto riguarda la ristrutturazioni appartamenti Roma potete espletare le pratiche per la richiesta di detrazione sull’ammontare delle spese da sostenere può essere fatta insieme al vostro ingegnere di riferimento, oppure con l’aiuto dello sbrigo pratiche. Il tutto può essere fatto solo quando avete già allestito il progetto dei lavori, compreso di interventi edilizi, idraulici ed elettrici. Questo tipo di richiesta può riguardare la ristrutturazione totale di un appartamento oppure delle singole parti. (Ricordate però che dal decreto restano escluse le spese relative alla ristrutturazione del bagno, per i quali è possibile avere comunque delle detrazioni ma queste seguono un inter legislativo diverso). Nel momento in vengono chieste le detrazioni sulle spese di ristrutturazione di un appartamento sarà necessario fare una stima dei lavori e dell’immobile. Infatti è possibile richiedere diminuire le spese edili almeno del 50% ma fino ad un ammontare complessivo che non superi però i 96.000 euro per unità immobiliare. Un altro tipo di sgravio fiscale che potete richiedere nel momento in cui ristrutturate o costruite casa riguarda l’istallazione dei pannelli solari. In casi come questi però dovrà essere necessario affidarsi solo ed esclusivamente agli ingegneri e ali uffici di riferimento. Questi dopodiché si occuperanno di effettuare i dovuti sopralluoghi nel l’immobile e vedere come procedere all’istallazione della base necessaria per il contenimento dei pannelli solari.