La Carta da Parati un Mix di Colori e Design

Se siete alla ricerca di una soluzione per arredare e decorare la vostra casa in modo semplice e unico, l’originale carta da parati colorata è la scelta che fa per voi!

Creare un ambiente confortevole, avvolgente e dinamico con la carta da parati

La vita frenetica alla quale siamo posti quotidianamente, la corsa contro il tempo pur di arrivare a concludere i compiti prefissatici, il lavoro incessante che spazia via quei pochi attimi da dedicare alle proprie passioni, aumentano, in noi, il desiderio di tornare nella propria dimora e trovare un ambiente idilliaco, caloroso, avvolgente che ci catturi e che ci faccia dimenticare lo stress accumulato lungo l’intera giornata lavorativa. Crearsi e regalarsi un ambiente accogliente è davvero semplice ed immediato come un battito di ciglia. La carta da parati è il giusto connubio tra l’effetto immaginativo e la praticità della sua applicazione.

L’origine e il ritorno in auge della carta da parati

Fin dall’antichità l’uomo ha sempre avuto la necessità di decorare le proprie pareti, creando ambienti rivestiti con tendaggi, affreschi, disegni, immagini vivaci e reali in modo da evidenziare lo status sociale e la maestosità della propria abitazione. Gli anni caratteristici della carta da parati sono stati proprio i fatidici anni Settanta, dove veniva usata dappertutto. Lo stile vintage tipico di quegli anni è stato rivisitato e adattato ai tempi d’oggi con l’aggiunta di un pizzico di fantasia e di un po’ di azzardo.

Come scegliere la carta da parati

Questo rivestimento è considerato importantissimo nella decorazione di una casa o di una singola camera. La scelta della carta da parati non è necessariamente vincolata al momento della costruzione della propria abitazione, anzi molto spesso si ricorre ad essa successivamente, divenendo una vera e propria sfida sia per gli interior designer e architetti sia per l’uomo, che stufi della classica pittura uniforme, ricercano di apportare novità e vivacità alla propria stanza.

La carta da parati prende vita in svariati modi e secondo le più svariate fantasie, dalla rappresentazione di un paesaggio naturale alla realizzazione di una città metropolitana, dalla riproduzione di oggetti vari alla concretizzazione di figure geometriche, dal rivestimento in legno alla raffigurazione dello stile minimal. Insomma è possibile farne un uso davvero infinito.

Tipicamente, la stanza dedicata alla fantasia irrefrenabile della stesura di questo rivestimento è la camera da letto. Una idea potrebbe essere quella di optare per una tinta unita ed uniforme sulle pareti e creare una decorazione particolare e mirata sulla testata del letto. Questa decorazione crea un effetto suggestivo mettendo in risalto l’intero arredamento della stanza, catturando i migliori punti luce e rispettando i colori del soffitto, della pavimentazione e delle pareti restanti.

Tutte le varietà della carta da parati

La scelta della carta da parati è il risultato della piena conoscenza di se stessi, ognuno la sceglierà in base ai propri gusti, alle proprie preferenze, alla tipologia di abitazione, all’età, alla propria situazione personale e sentimentale. Chi preferisce lo stile retrò e vintage, potrà optare per la scelta di colori vivaci come il verde, il giallo, l’arancione che creano luce e dinamismo all’intera stanza mediante la stesura della carta rappresentante disegni paesaggistici, stampe floreali e non lineare ; per chi invece preferisce uno stile moderno e contemporaneo, la scelta non potrà che ricadere su colori come il grigio, il tortora, il bianco e tonalità neutre come il marrone e il beige, accostando alla tinta unita una carta da parati che richiami l’effetto del legno, giochi geometrici, città, effetti metallizzati e minimal, disegni di rilievo così da creare un ambiente sobrio ed elegante.

Sul mercato, specialmente al giorno d’oggi, viene proposta una vasta gamma di materiali e combinazioni quali, quella realizzata con la carta, dal carattere traspirante adatto a stanze meno esposte alla luce e più praticabili, segue la carta vinicola, lavabile e adeguata ad un ambiente culinario e non ultima, la carta pitturabile, dal più svariato utilizzo.