Il consulente seo: come scegliere e di cosa si occupa.

CONSULENTE SEO MILANO

Oggi una delle priorità di chi ha a che fare con web marketing è migliorare il proprio posizionamento organico. Molte volte le aziende piccole medie o grandi si affidano a consulenti seo, per ottenere un miglioramento nelle serp ed incrementare le performance in termini di conversioni.

Non sempre è semplice scegliere il consulente seo per vari motivi uno tra i quali l’effettivo rendimento ed il rapporto qualità/prezzo.

Oggi la seo è molto più costosa che in passato perché sia onsite che offsite sono necessarie diverse competenze.

L’architettura dell’informazione

L’information architecture è la base da cui partire per distribuire i contenuti in maniera logica e funzionale. Il consulente seo dovrebbe intervenire per migliorare insieme allo ux la navigazione in modo da rendere il sito web o l’ecommerce più performante dal punto di vista seo. Un indicazione può essere quelle di raggruppare i contenuti che riguardano un argomento e linkarli tra loro in modo da creare una relazione tra essi.

Le Pagine più significative

E’ importante che le pagine più significative siano costruite per dare più informazioni possibili agli utenti. Il posizionamento seo non è tutto, è necessario che il contenuto sia in linea con quello che l’utente si aspetta di trovare dalla ricerca effettuata, in modo di soddisfarlo e aumentare la possibilità di conversione o comunque migliorare la brand awareness.

Solitamente la tendenza di oggi è quella di rendere le pagine più significative like landing page, in modo da coinvolgere la persona e spingerla alla conversione. Il consulente seo, oltre che verificare l’efficacia del contenuto dal punto di vista della seo, dovrebbe conoscere anche la cro, in modo da migliorare continuamente l’efficacia delle pagine.

Titoli e metadescription

Titoli e descrizioni dovrebbero essere curate da un consulente seo in modo da migliorarle dal punto di vista della comunicazione e contestualmente incrementare la possibilità di essere indicizzati per un ampio spettro di parole chiave o sinonimi. Sono di estrema rilevanza per i motori di ricerca e non devono essere mai trascurate.

Content Marketing

Il content marketing non è necessariamente legato alla seo, anche se i contenuti di valore possono sicuramente essere ben indicizzati. Per questo motivo, è consigliato che un consulente seo verifichi i post dal punto di vista SEO cosi da utilizzare anche il canale di ricerca naturale per aumentare la possibilità di call to action, conversione, brand awareness, affiliazione.

Link Building

E’ la fase più delicata della SEO, in gioco c’è la possibilità di salire nelle serp più competitive o ricevere penalizzazioni. I link devono essere naturali e autorevoli cioè trust. Attraverso software come Majestic è possibile verificare la qualità dei link ricevuti sulla base dell’ attinenza e dalla qualità del sito da cui provengono. Per riceve link di valore il consulente seo, deve far leva sui contenuti del sito, sul guest blogging o sulle digital pr.

Moon Marketing