Lavello acciaio inox: cosa sapere

Un lavello in acciaio inox è un elemento  della cucina che non può non esserci in quanto si adatta a più stili, da quello moderno a quello classico. Prima di scegliere il lavandino più adatto, è necessario venire a conoscenza di alcune informazioni importanti che possono aiutare nella scelta e di soddisfare le proprie esigenze.

Scegliere la tecnologia aclavello_cm-spa_vicenza-2ciaio inox per la propria cucina, vuol dire rivolgersi ad aziende che sanno stare al  passo con i tempi e allo stesso modo possono offrire un lavello acciaio inox e dei top da cucina di elevato livello e qualità. Una delle aziende che si contraddistingue per il 100% Made in Italy, è Cm Spa. Una delle poche realtà del settore che per i suoi articoli utilizza solo acciaio inox AISI 304 18/10 assicurando performance, design, qualità e versatilità. Non solo quindi qualità ma anche design dalle linee studiate appositamente da un team di professionisti.

Ma quali sono i principali vantaggi per scegliere i lavelli in acciaio inox? Prima di tutto bisogna dire che l’acciaio inossidabile rappresenta una protezione per se stesso nel senso che è formato da elementi di lega che formano un piccolo e sottile strato su tutto il lavello. Qualora il lavello subisse danni come graffiature o altro, questo strato entra in azione ripristinando il danno fatto. Inoltre un lavandino in acciaio inox non arrugginisce, non si rovina e la sua superficie rimane brillante e lucida anche per anni.

Come pulire un lavello in acciaio inox? L’aspetto della cura e dell’igiene di un lavandino in acciaio inossidabile, è quello che spaventa più donne in quanto pensano che sia molto difficile prendersene cura. In realtà bastano alcuni accorgimenti e maggiore attenzione ad utilizzare dei prodotti ad hoc che renderanno il lavello in acciaio, pulito e splendente. Il segreto è quello di utilizzare dei prodotti per l’igiene della casa a base di aceto o di alcool ed eseguire l’ultimo passaggio con un panno in microfibra. Nel caso dell’acciaio satinato invece, il lavello deve essere lavato e dopo asciugato nel verso della satinatura.

Ma quali sono i modelli di lavelli in acciaio più diffusi? Si dividono in:

  • Modello standard, con il bordo che si intravede dal piano di lavoro con un volume quasi impercettibile;
  • Filotop, che prevede il lavello e il top entrambi allineati senza che si intravedano delle sporgenze che infastidiscono il design minimal per un incasso perfetto;
  • Slim, ideale per un lavello pratico e leggero che prevede una facile installazione ed una combinazione perfetta;
  • Plus, che prevede un bordo dalla piegatura obliqua per un design più moderno. Questa particolarità permette una più facile pulizia e previene la formazione di calcare;
  • Bordo 8/10/20/100 mm, per una linea più classica senza rinunciare ad eleganza ed efficienza;
  • Sottotop, è ideale e più indicato per fissarlo sotto il piano di lavoro;
  • Appoggio, è il ripiano che segue le linee del lavello e del top senza invadere il design ma con una linea sempre discreta ed innovativa.

Quali sono le finiture per i lavelli in acciaio inox?

Per rendere ancora più belli e funzionali i lavandini della propria cucina, è necessario conoscere le possibili finiture che si potranno realizzare sulla superficie.

  • Satinata, si tratta di una superficie resistente ed elegante allo stesso tempo. È opaca ma lucente per una maggiore praticità e versatilità;
  • Antigraffio, è la caratteristica principale che rende la superficie del lavello in acciaio più resistenza non solo ai graffi ma anche alle abrasioni. È lucente e più lavorato;
  • Microdecoro, ha una superficie con micro puntini e forma una sorta di strato invisibile contro graffi e abrasioni. Il suo design è adatto ad un lavello dalle linee più moderne.