Privacy: controllo dei lavoratori

Studio Borghi ha reso note sul proprio portale web all’indirizzo www.studio-borghi.it le ultime disposizioni in materia di privacy dei lavoratori.

Da parte del Garante della Privacy e dalla Corte di Cassazione sono state limitate le misure di controllo esercitate dai datori di lavoro nei confronti dei propri dipendenti in termini di controllo di email e navigazione Internet, controllo a distanza mediante badge e controllo di telefonate.

Verifiche sulla privacy ritenute indiscriminate e illegittime, infatti, sono totalmente in contrasto sia con lo Statuto dei Lavoratori sia con il Codice della privacy, in quanto ritenuto illecito il trattamento dei dati personali se non per una conservazione al fine di consentire l’eventuale acquisizione da parte della magistratura.

E’ oltremodo vietata l’attività di vigilanza e controllo per indagare sulle opinioni politiche, religiose, sessuali o sindacali del lavoratore, nonché su fatti che non siano rilevanti e determinanti ai fini della valutazione dell’attitudine professionale del lavoratore.

Per maggiori informazioni è possibile consultare integralmente la circolare, accedendo al sito di Studio Borghi, previa registrazione.

Si ricorda che Studio Borghi è un importante studio di Milano che da oltre trent’anni fornisce la propria professionalità e competenza in materia del lavoro al servizio di aziende di piccole e grandi dimensioni di tutto il territorio nazionale. Nello specifico, i consulenti del lavoro di Studio Borghi e il proprio personale qualificato ed esperto opera su tre diverse aree: consulenza del lavoro, elaborazione paghe e contributi e amministrazione e gestione del personale.