Come scegliere l’università in Informatica: ingegneria e scienza a confronto

Secondo il rapporto di Excelsior-Unioncamere, gli ingegneri informatici sono le figure più ricercate dalle aziende ma al contempo più difficili da reperire. Infatti nel 2009 solo l’1,3% degli italiani ha conseguito una laurea in informatica mentre la media nell’UE si attesta al 3,4% di personale qualificato nel settore informatico.

Le lauree a disposizione per uno sbocco professionale in questo ambito sono:

  1. Laurea in Ingegneria informatica;
  2. Laurea informatica.

La prima Laurea si occupa di analizzare, sviluppare e progettare sistemi per l’elaborazione dell’informazione. Un ingegnere informatico è un professionista che si occupa di pianificare, progettare, realizzare, gestire sistemi e infrastrutture per la rappresentazione, la trasmissione e l’elaborazione delle informazioni. L’Ingegneria Informatica è un settore dinamico in continua evoluzione difatti all’inizio dell’era di Internet sistemi di social networks come Facebook e Twitter, o dispositivi portatili come smartphone e tablet connessi ad internet tramite WiFi non erano ancora stai ideati. Ad oggi siamo nell’era del cloud computing e i dati non vengono più salvati su dei supporti fisici bensì su una nuvola che connette tutti i dispositivi tramite IP oppure nell’era dell’Internet of Things dove grazie a dei sensori intelligenti tutti gli oggetti possono dialogare tra di loro (es. domotica).
Considerata perciò l’applicabilità reale di questo ambito occupazionale nelle tecnologie informatiche della nostra società, la figura dell’Ingegnere Informatico si inserisce facilmente in una vasta gamma di settori aziendali, pubbliche amministrazioni, gestori di servizi, banche, società finanziarie e aziende commerciali.

Il percorso di studi, invece,  della laurea in Informatica si focalizza in maniera scientifica e matematica sullo sviluppo della conoscenza e della comprensione dei computer come elaboratori di calcolo, del loro linguaggio e di come possano essere gestiti. Uno degli obiettivi principali di questa Laurea è la capacità di risolvere problemi dal punto di vista formale ed astratto, indipendentemente dallo specifico hardware o sistema operativo utilizzato. Nei corsi di laurea in informatica infatti vengono approfonditi studi quali matematica, algebra, logica ed elettronica per avere un quadro completo sull’hardware e la sua l’integrazione con il software in un ottica di sviluppo di applicazioni, gestione delle reti informatiche, progettazione di sistemi informativi ed applicazioni in ambiente Intranet.

La scelta tra le due tipologie di lauree perciò dipende dall’interesse su l’informatica come progettazione di sistemi informatici, dove il corso di laurea in ingegneria informatica è la scelta migliore oppure dall’interesse su l’informatica come produzione di hardware/software, dove il corso di laurea in informatica è il più adatto.

Nonostante le differenze esistenti tra le due lauree, dottori in ingegneria informatica e dottori in informatica spesso si ritrovano a lavorare insieme sia nel mondo della ricerca che in ambito lavorativo.