Successione Testamentaria: Quota Legittima e Disponibile

Il tema della successione testamentaria è delicato e segue delle regole molto precise, che è bene conoscere in modo da evitare brutte sorprese. Infatti la legge non lascia totale libertà al testatore, che può scegliere a chi destinare una parte dell’eredità chiamata quota disponibile, per il resto questa è da considerarsi automaticamente devoluta agli ascendenti (in questo caso si parla di quota legittima).

Quello Che Bisogna Sapere Sulla Successione Testamentaria

In termini di successione testamentaria è importante che si faccia chiarezza su come va affrontata con legalità, quindi prestare molta attenzione alle regole. Ad esempio ci sono delle leggi in Italia che riguardano gli aventi diritto a una quota e quelli che invece sono considerati eredi solo per volontà dichiarata dal testatore tramite testamento. In assenza di questo e di parenti fino al sesto grado di parentela, l’eredità viene versata direttamente allo Stato. Una distinzione importante va fatta tra la quota legittima, spettante di diritto ai legittimari, e il resto dell’eredità (quota disponibile) che si può scegliere più liberamente a chi destinare, quindi a persone, associazioni, ma anche alla ricerca, che diventano legatari dell’eredità, senza dover rispondere quindi ad eventuali debiti del testatore. Nel momento della stesura del testamento, colui il quale sta esprimendo le proprie volontà, deve essere assolutamente in grado di intendere e di volere.

Ci sono principalmente due modi per scrivere un testamento, il primo si chiama testamento olografo e viene scritto dal testatore di proprio pugno, in prima persona e completo di data di emissione e di firma; una volta scritto va consegnato a un notaio o ad una persona di fiducia. In altri casi si può scegliere di fare intervenire un notaio che garantisca la legalità del documento, firmando anch’egli il testamento che sarà scritto in perfetta forma dal professionista che lo renderà pubblico non appena sarà opportuno.

Includere delle Associazioni nella Successione Testamentaria

La quota disponibile della successione testamentaria può essere designata a delle persone che riteniamo meritino un riconoscimento in termini di denaro ma anche di beni immobili o mobili, ma non solamente: si può scegliere di appoggiare una delle tante cause sostenute dalle ONLUS che possono sostenere persone meno fortunate ma anche la ricerca per delle malattie per cui non esiste ancora una medicina.

Andarsene con un gesto di pace e di aiuto verso chi più ne ha bisogno, fa sentire meglio molte persone che decidono di includere associazioni nella successione testamentaria appoggiando cause quali la costruzione di scuole in paesi del Terzo Mondo, i vaccini per bambini meno fortunati, oppure la devoluzione dei soldi ad associazioni che provvedono a portare cibo nei paesi colpiti dalle guerre ecc.

Qualunque sia la causa che scegliete di appoggiare, comunque, assicuratevi sempre di aver seguito ogni regola per la successione testamentaria, per essere sicuri che sia valida.