LEGO chiama e l’Italia risponde… con minifigure ed eventi






Minifigure personalizzate ed eventi dedicati al modellismo: così l’Italia esprime la passione per i LEGO.

 

E’ stata ufficializzata per il 14 aprile 2016 l’apertura del primo store certificato LEGO. Tanta attesa e tante aspettative per il negozio che avrà sede all’Arese Shopping Center, in provincia di Milano, e che proporrà numerose esclusive, come il Pick A Brick, ossia la possibilità portare a casa pezzi sfusi; oppure il Build A Mini, il servizio per la realizzazione di minifigure proprie.

 

E non è un caso che proprio quest’ultima introduzione sia tra le principali novità proposte in Italia, dato che la possibilità di personalizzare il proprio personaggio è una delle cose che maggiormente stanno a cuore agli appassionati dei mattoncini, al punto che alcune aziende si sono già mosse per provare ad assecondare questa necessità. Tra le realtà italiane merita di essere citata MyEgo Toys, divisione di Sercom Srl specializzata in minifigure personalizzate. I punti di forza di questo marchio sono l’utilizzo di componenti originali e la diversificazione del modo di personalizzazione: gli utenti possono dare sfogo alla proprie creatività attraverso il configuratore, oppure lasciare che sia la ditta a creare la miniatura semplicemente inviando una foto della persona che si vuole riprodurre.

 

Popolo di santi, poeti, navigatori… e costruttori di LEGO

 

Un servizio di questo tipo fa felici molti LEGO-maniac, dato che si offre sia come strumento per gadget e regali, sia come risorsa per chi prende più seriamente questa passione e si cimenta con costruzioni e modellismo (in gergo si parla di MOC, My Own Creation): infatti, avere la possibilità di creare in maniera veloce e non troppo dispendiosa dei personaggi diversi da quelli proposti dalla casa madre è una notevole comodità, specialmente se si deve presentare la propria opera ad uno dei tanti eventi dedicati.

 

Sono proprio gli eventi l’altro grande indicatore della passione degli italiani per i LEGO: attraverso le grandi community come ItLUG (Italian Lego User Group) sono stati organizzati, per il 2016, 8 eventi nazionali e decine di eventi locali, oltre alla presenza di aree dedicate al modellismo LEGO all’interno di altre realtà più grandi come Lucca Comics. Da notare come questi eventi non siano un semplice ritrovo di appassionati, ma fungano spesso da vera e propria attrazione per i passanti: famoso è il caso di una mostra a Treviso che ha registrato un’affluenza di oltre 13 mila persone.

 

Appare chiaro che la creatività degli italiani si esprime in maniera importante anche attraverso i mattoncini, che ormai sono diventati parte integrante della cultura popolare. Quindi chissà che la ditta danese, dopo l’apertura dello store, non decida di premiare il Bel Paese con qualcosa di dedicato.