Tra i giochi da esterno primeggia la casetta in legno

Tra i giochi da esterno primeggia certamente la casetta in legno. I bambini adorano giocare all’aperto: possono sfogare la loro energia in uno spazio grande, in compagnia di parenti e amici. La casetta gioco in giardino è stimolante, un modo per riscoprire i giochi all’aperto, fare attività fisica e migliorare le capacità organizzative e cognitive. È importante quindi scegliere i materiali (lo spessore delle tavole di legno è indice di qualità), le caratteristiche, le dimensioni (da valutare in rapporto al proprio giardino) e i colori della casetta. Ma perché sceglierla in legno? Una casetta in legno è senz’altro più viva di una in plastica: non è solo un gioco, ma una vera casa per il bambino, su misura per lui, che si integra inoltre perfettamente con il giardino.

La casetta in legno deve essere anzitutto sicura e di qualità: robusta così da non rompersi facilmente durante il gioco, causando lesioni; con porte e finestre dotate di chiusure a prova di bambino; installata in una zona sicura del giardino. In secondo luogo la casetta deve essere facile da montare e da pulire e resistente alle condizioni atmosferiche in modo da durare diversi anni. C’è poi la parte più divertente della scelta: l’aspetto della casetta gioco in giardino. Ci sono giochi da esterno a forma di castello, di baita o di cascina, di villa e di palafitta, alcune delle quali sono inoltre dotate di accessori come scivoli e altalene. Per lo stile della casetta (colori, modello di porte e finestre, materiale) lasciate scegliere al bambino: ascoltate quali sono i suoi colori, le storie e i personaggi preferiti e come desidera la sua casetta. Per un bambino che ama le fiabe e l’avventura, ad esempio, ci sono casette a forma di galeone dei pirati, di torre, di castello incantato o di astronave, in cui potrà ricreare storie e battaglie.

Ricordate che il montaggio della casetta può essere la prima parte del gioco: aiutate quindi il bambino ad installarla insieme a voi, facendo naturalmente attenzione alla sicurezza. Una casetta dotata di ‘cucina’, mensole, porte e finestre farà sentire il bambino come a casa propria. La casetta è pensata per bambini da 1 a 5 anni ma, se di dimensioni superiori alla media, può essere utilizzata anche da bambini più grandi. Come altri giochi da esterno, la casetta gioco in giardino è ideata per l’attività di gruppo: in questo caso 2-3 bambini. Ci sono anche casette con aree di gioco separate, portici e panchine in modo che ogni bambino possa contribuire e sentirsi parte attiva nel gioco. Ricordate che per i bambini la casetta è un rifugio segreto: loro potranno divertirsi trascorrendo diverse ore nel gioco, mentre gli adulti potranno controllarli a distanza, magari dedicandosi al giardinaggio. Insomma, la casetta in legno per il giardino stimola lo sviluppo fisico e mentale del bambino, grazie al coinvolgimento simultaneo di fantasia e attività fisica.