Le proprietà del sale

Il sale ha numerosi effetti benefici testati già dall’antichità. Le benefiche attività sull’uomo vengono scoperte nella metà del diciannovesimo secolo, quando un medico polacco, il dottor Felix Boczkowski mette in relazione le buone condizioni di salute di coloro che venivano impiegati nelle miniere di sale e il loro ambiente di lavoro. Nel 1843, il dottor Boczkowski decise infatti di approfondire quelle che fino ad allora erano state solo intuizioni e capì che gli effetti benefici delle miniere erano dovuti ai microelementi presenti nell’ambiente e alla loro concentrazione, nonché alla temperatura e all’umidità. Diede così vita alla “haloterapia” (da “halos”, in greco “sale”), un metodo naturale non invasivo di terapia, molto semplice che prevede, da un lato, l’inalazione per le vie respiratorie di aerosol salini a secco, e dall’altro il loro assorbimento tramite la pelle. Oggi per avere talì benefici con il microclima è possibile ricreare un ambiente con l’intera parete e l’intero pavimento ricoperto di sale. C’è a Siena una struttura dove è possibile usufruire delle grotte di sale e questa si chiama la Clinica del Sale.