L’editoria e il mondo online

giornalismo-online

 

SENIGALLIA – Nel mondo ci sono 2 miliardi e 405 milioni di utenti Internet. Nel 2016 ci saranno 1 miliardo 300 mila smartphone e 383 milioni di tablet.

Il 73% dei navigatori italiani dichiara di essere interessato all’informazione online: per approfondire o certificare qualcosa che si è letto, leggere altre versioni, vedere immagini e video, trovare notizie collegate, leggere i commenti della gente, partecipare alla discussione.

Gli utenti che accedono all’informazione da dispositivi mobile hanno raggiunto circa il 44% del totale. Secondo la prima rilevazione Total Digital Audience di Audiweb, nel mese di marzo 2014, 14,5 milioni di italiani hanno navigato su Internet da smartphone e tablet, contro 12,5 milioni da pc.

Per l’editoria online si aprono quindi due scenari: i siti mobile e le App.

Ma i dati parlano chiaro: gli utenti preferiscono le App, anche nei casi in cui vi è un servizio analogo realizzato attraverso il sito web mobile. Prendiamo come esempio YouTube, Yahoo e CNN: piattaforme e supporti che offrono contenuti praticamente identici sia sulle loro App che sui loro siti web mobile.

Risultato? Ricevono più viste attraverso le applicazioni mobile. Quando poi si parla di Facebook, il rapporto è ancora più alto: quasi 9 su 10 utenti preferiscono usare l’Applicazione mobile.

Le applicazioni mobile sono scaricate dagli Store disponibili ed installate direttamente sul dispositivo mobile. Il principale vantaggio di supremazia dell’App rispetto alla versione responsive è sicuramente la velocità dell’interfaccia e quindi dell’applicazione, oltre al fatto che possono essere resi disponibili i dati anche in modalità offline e la presenza di aggiornamenti per richiamare l’attenzione su nuovi contenuti inseriti (notifiche push).

Una grande novità nel settore dell’editoria è Cfeed, un sistema mobile che permette a blog, editori, quotidiani online, siti web, di veicolare in automatico, su una propria applicazione mobile, sia smartphone che tablet, i contenuti del proprio portale.

Nessun limite alle funzionalità, praticità, accessibilità, monetizzazione e l’assoluta preferenza dei clienti della testata online.

Basterà fornire il link al flusso di informazioni (feed) dell’attuale sito web, per vedere trasferite, in automatico, su un’app nativa per Smartphone e Tablet (Android-iOS), tutte le notizie.

Per info: www.cfeed.it