I makers da tutto il mondo fanno tappa a Maker Faire Rome






Phoenard telefono basato su Arduino a Maker Faire RomeSe è vero che tutte le strade portano a Roma, allora dovete assolutamente prendere l’uscita verso Maker Faire Rome. L’evento dedicato alla creatività e all’innovazione, che si terrà nella capitale dal 3 al 5 ottobre, ospiterà più di 500 invenzioni incredibili. Ecco alcune anteprime da tutto il mondo. Siete pronti a un tuffo nel futuro?

Chimaera è uno strumento musicale molto versatile che non dovrete neppure sfiorare con un dito. Per farlo suonare basterà avvicinare alcuni anelli di neodimio e farli interagire con i sensori di campo magnetico installati nel dispositivo. Vi sembrerà di fare una musica che viene da un altro pianeta. La mente dietro Chimaera è Hanspeter Portner, un ex biologo computazionale che ha lavorato presso l’ETH di Zurigo. Oggi fa il designer di hardware open source e le sue passioni sono, ovviamente, la musica e i controller intuitivi.

Per costruire un telefono cellulare bastano una scheda Arduino Mega e un mucchio di pazienza. Se date un’occhiata al risultato ottenuto con Phoenard, rimarrete sorpresi. Oltre a effettuare chiamate e inviare SMS, è anche in grado di impostare alcune funzioni base. Tutto è iniziato grazie al ventenne Pamungkas Sumasta, vincitore del premio AVRHero. Ora progetta di lanciare una campagna su Kickstarter insieme ai coetanei Irmo van den Berge, Ralf Smit, Nikita Pashkov e Florian Bakker.

Adam è il nome del vostro futuro maggiordomo. Si tratta di un robot che può muoversi liberamente per casa ed è dotato di una intelligenza artificiale che gli permette di prendersi cura del vostro comfort. Oltre a comprendere i comandi vocali, dispone di un touch screen attraverso il quale potete chiedergli di prendersi cura di ogni aspetto della vostra casa. L’inventore di Adam si chiama Gianmarco Cataldi, ha 24 anni ed è sempre stato un appassionato di robotica. Nel 2012 ha fondato la sua startup Hands Company insieme alla sua ex compagna di classe Francesca Iannibelli.

Adesso anche i laser cutter diventano portatili e a buon mercato. Con Resha è possibile tagliare e lavorare diverse superfici e materiali grazie a uno strumento facile da utilizzare anche per i meno esperti. Basta connettere lo smartphone, modificare il disegno di partenza, e lasciar fare tutto il resto alla macchina. Il progetto è ideato da un gruppo di designer, ingegneri, architetti e sviluppatori di software che vivono ad Alessandria d’Egitto.

PosturAroma è una collana progettata per dare sicurezza alle donne e migliorare allo stesso tempo la loro postura. Grazie a una serie di sensori, il dispositivo capisce qual è l’angolo mantenuto dalla schiena della persona che la indossa. Di conseguenza, libera un aroma che ricorda di alzare lo sguardo da terra e sentirsi più sicure di sé. L’inventore si chiama Akarsh Sanghi, uno studente di origini indiane che frequenta il corso di Interaction Design presso il CIID, Danimarca. Il suo progetto è nato in collaborazione con il programma di ricerca di “Woman Safety” della Amsterdam University of Applied Sciences.